Questo sito utilizza i cookie per l'analisi del traffico e per la personalizzazione degli annunci. Se prosegui la navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni visita la nostra norme sulla privacy.

Energia nucleare: vantaggi e svantaggi

L'energia nucleare genera elettricità in modo molto efficiente rispetto alle centrali elettriche a carbone
L'energia nucleare genera elettricità in modo molto efficiente rispetto alle centrali elettriche a carbone.

Le centrali nucleari esistono dal 1951, quando l'Esperimental Breeder Reactor I (EBR-I) in Idaho produceva elettricità sufficiente per illuminare quattro lampadine da 200 watt. Ben presto furono costruite centrali nucleari più grandi su scala commerciale in Europa, Canada, Unione Sovietica e Inghilterra.

Un tipico reattore nucleare utilizza l'uranio arricchito, solitamente uranio 235 o plutonio 239, per generare energia. L'uranio radioattivo si forma in lunghe barre che vengono immerse nell'acqua; le barre di uranio riscaldano l'acqua, creando vapore, che poi aziona una turbina a vapore. Il movimento delle turbine a vapore è ciò che genera elettricità. I pennacchi di vapore acqueo che si vedono salire dalle grandi torri di raffreddamento delle centrali nucleari sono solo vapore innocuo.

Attualmente ci sono oltre 430 centrali nucleari in servizio in tutto il mondo e poco più di 100 in Europa. Poiché le piante sono regolarmente online o offline, il numero esatto cambia ogni anno. L'energia nucleare fornisce circa il 15% dell'elettricità mondiale e circa il 20% dell'elettricità in Europa. La Francia, il Giappone e l'Europa sono i maggiori utenti di energia nucleare, generando oltre la metà dell'energia nucleare totale disponibile in tutto il mondo.

Vantaggi dell'energia nucleare

L'energia nucleare genera elettricità in modo molto efficiente rispetto alle centrali elettriche a carbone. Servono milioni di tonnellate di carbone o petrolio, ad esempio, per duplicare la produzione di energia di una sola tonnellata di uranio, secondo alcune stime. Poiché la combustione del carbone e del petrolio è un importante contributo ai gas serra, le centrali nucleari non contribuiscono al riscaldamento globale e ai cambiamenti climatici tanto quanto il carbone o il petrolio.

Alcuni analisti hanno sottolineato che un altro vantaggio dell'energia nucleare è la distribuzione dell'uranio sulla Terra. Non esiste un centro globale di estrazione dell'uranio, non esiste un "Medio Oriente dell'uranio". Molti dei paesi che estraggono l'uranio, come l'Australia, il Canada e l'Europa, sono relativamente stabili, quindi le forniture di uranio non sono così vulnerabili all'instabilità politica o economica come può esserlo il petrolio.

In caso di incidente nucleare

Quando le cose funzionano esattamente come dovrebbero, l'energia nucleare è una fonte di energia molto sicura. Il problema è che le cose non funzionano sempre in questo modo nel mondo reale. Una fusione parziale a Three Mile Island in Pennsylvania nel 1979 ha rilasciato radiazioni nell'atmosfera; i costi di pulizia hanno superato i 670 milioni di euro.

Nel 1986, un progetto difettoso del reattore nella centrale nucleare di Chernobyl in Unione Sovietica ha causato un'esplosione nella centrale. Le radiazioni nucleari sono state rilasciate per diversi giorni, provocando un grave disastro che ha ucciso centinaia di persone in tutta la regione. Nel 2011, il reattore di Fukushima in Giappone è stato colpito da un terremoto e da uno tsunami, provocando un altro enorme disastro ambientale.

Nonostante le assicurazioni degli ingegneri nucleari e dei sostenitori dell'energia nucleare, disastri come questo sono del tutto imprevedibili e fin troppo comuni e senza dubbio continueranno. Il prezzo per queste crisi è straordinariamente alto. Dopo Chernobyl, ad esempio, circa cinque milioni di persone sono state esposte a livelli elevati di radiazioni; l'Organizzazione Mondiale della Sanità stima che si siano verificati circa 4000 casi di cancro alla tiroide e che un numero incalcolabile di bambini nella regione sia nato con gravi deformità.

Se un incidente nucleare come Fukushima dovesse colpire l'Europa, le ripercussioni sarebbero catastrofiche. Quattro reattori nucleari in California si trovano vicino alle linee di faglia del terremoto attive. La centrale nucleare di Indian Point, ad esempio, si trova a sole 35 miglia a nord di New York City ed è classificata dalla Nuclear Regulatory Commission come la centrale nucleare più rischiosa del paese.

Una parola sui rifiuti nucleari

Un altro problema innegabile è lo smaltimento sicuro delle barre di combustibile nucleare esaurito. I rifiuti nucleari rimangono radioattivi per decine di migliaia di anni, ben oltre la capacità di pianificazione di qualsiasi agenzia governativa. Ogni anno, una centrale nucleare attiva produce circa 20-30 tonnellate di scorie radioattive. Anche in un paese avanzato come l'Europa, le scorie nucleari vengono attualmente immagazzinate in siti temporanei in tutto il paese, mentre politici e scienziati discutono sulla migliore linea d'azione.

A proposito di rifiuti, alcuni critici sottolineano che gli enormi sussidi governativi che l'industria dell'energia nucleare riceve sono l'unica cosa che rende possibile l'energia nucleare. Secondo l' Unione degli scienziati interessati, circa 43 miliardi di euro in garanzie sui prestiti e sussidi del governo federale europeo sostengono l'industria nucleare. Senza quei sussidi dei contribuenti, sostengono, l'intero settore potrebbe crollare poiché i sussidi sono superiori al prezzo medio di mercato dell'elettricità prodotta.

L'energia nucleare è rinnovabile?

In una parola: no. Come il petrolio, il gas naturale e altri combustibili fossili, l'uranio non è rinnovabile e ci sono riserve limitate di uranio che possono essere estratte per l'energia nucleare. L'estrazione dell'uranio ha i suoi rischi, tra cui il rilascio di gas radon potenzialmente mortale e lo smaltimento dei rifiuti minerari radioattivi.

Il fatto che l'energia nucleare non sia rinnovabile è uno svantaggio significativo che rende le fonti di energia rinnovabile come l' energia solare, geotermica ed eolica sembra molto più attraente. Date le complessità e le sfide del fabbisogno energetico mondiale, i pro e i contro dell'energia nucleare continueranno a essere un tema caldo per molti anni a venire.

FacebookTwitterInstagramPinterestLinkedInGoogle+YoutubeRedditDribbbleBehanceGithubCodePenWhatsappEmail