Questo sito utilizza i cookie per l'analisi del traffico e per la personalizzazione degli annunci. Se prosegui la navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni visita la nostra norme sulla privacy.

Rimodellamento della cucina: una panoramica

I designer di cucine che lavorano presso aziende di bricolage o negozi di design di cucine in genere
Designer di cucine: i designer di cucine che lavorano presso aziende di bricolage o negozi di design di cucine in genere progettano la tua cucina gratuitamente.
  • 01

    Ristrutturazione della cucina

    Pochi progetti di ristrutturazione della casa hanno più vantaggi e più mal di testa di un importante lavoro di ristrutturazione della cucina. Se assumi un appaltatore generale (GC) per gestire un lavoro importante che espande l'impronta della cucina, i costi possono facilmente rientrare nella gamma a sei cifre. Se hai il coraggio di affrontare il lavoro da solo, il completamento del lavoro potrebbe richiedere molti mesi e potresti dover vivere senza cucina per una buona parte di quel tempo.

    Ma una nuova cucina scintillante renderà la tua casa più vivibile e aumenterà il valore del patrimonio immobiliare come pochi altri progetti di ristrutturazione possono fare. Una nuova grande cucina sarà al centro della vita familiare e può essere il centro di incontri sociali. Una cucina completamente ristrutturata è sicuramente un progetto che vale il tempo, i soldi e lo sforzo, e puoi evitare di essere sopraffatto se comprendi appieno i passaggi che entrano nel processo prima di iniziare.

  • 02

    Fase 1: valutazione di bisogni, desideri, risorse

    Molti progetti di ristrutturazione della cucina finiscono per deludere un proprietario di casa, o scioccarlo con il costo, semplicemente perché non ha trascorso il tempo necessario per determinare cosa volevano e cosa potevano permettersi.

    Desideri e bisogni

    Inizia chiedendoti quali problemi persistenti riscontri con la tua cucina attuale. È questione di poco spazio per cucinare in modo efficace? Troppo poco spazio per riporre cibo e stoviglie? Ti mancano le zone pranzo? Gli apparecchi sono inefficaci o troppo vecchi? O la cucina ti fa semplicemente trasalire perché è così datata e così brutta?

    Stabilisci un elenco prioritario delle cose che vorresti nella tua nuova cucina, classificate in base alla loro importanza. È utile distinguere tra gli elementi di cui hai assolutamente bisogno e quelli che desideri semplicemente.

    Controllo di realtà

    Nella fase iniziale della pianificazione, affronta la realtà in due parti di un progetto di ristrutturazione di una cucina: la logistica del lavoro stesso e le spese necessarie.

    Se il lavoro sarà svolto da subappaltatori gestiti da un appaltatore generale, avrai estranei che ti seguiranno per casa e faranno rumore e confusione per alcune settimane o forse anche un paio di mesi. Se hai intenzione di fare il lavoro da solo, i tempi di inattività per la cucina saranno probabilmente molto più lunghi e hai davvero il tempo e le abilità fai-da-te necessarie per farlo?

    Inoltre, considera il rimborso finanziario di una nuova cucina. Se hai intenzione di rimanere a casa tua per molti anni, una cucina da sogno potrebbe valere i 63400€ che costerà, poiché servirà come spazio familiare funzionale e attraente per decenni. Ma se sei un nidificatore vuoto che ha intenzione di ridimensionarsi in una casa più piccola nei prossimi cinque anni, forse una ristrutturazione della cucina a livello superficiale è davvero l'opzione più pratica. Una cucina è uno spazio molto personale e la tua idea di una cucina da sogno potrebbe non assomigliare all'idea del prossimo proprietario. Le ristrutturazioni di cucine restituiscono una buona parte del loro costo in una migliore equità domestica, ma non tutto. Una cucina da 74600€ può aumentare il valore della tua casa da 37300€ a 56000€, ma non aspettarti di recuperare l'intero investimento.

    Preparati al compromesso

    Fin dall'inizio della fase di pianificazione, stabilisci una mentalità disposta a cercare modi per ridurre i costi del tuo progetto di ristrutturazione della cucina.

    Il modo di gran lunga più semplice (ma più costoso) per ristrutturare una cucina sarà scaricare la maggior parte della pianificazione, progettazione e gestione dei lavoratori a un appaltatore generale. Ma il GC ha un costo significativo e puoi risparmiare un sacco di soldi se sei disposto a fungere da tuo GC e assumere e supervisionare singoli subappaltatori per fare il lavoro pratico. I tuoi risparmi sui costi saranno notevolmente amplificati se ci sono alcune delle attività che sei disposto e in grado di affrontare da solo.

    Preparati anche a scendere a compromessi sui materiali nella tua nuova cucina. È facile avere tutti gli occhi da sogno sugli armadi su misura in massello di noce e sulle piastrelle del pavimento in marmo italiano, ma scoprirai che ci sono armadietti con impiallacciatura di legno duro e piastrelle per pavimenti in gres porcellanato prodotte in serie che avranno anche un bell'aspetto. Quella gamma di gas di tipo commerciale è davvero necessaria o una gamma di consumatori di buona qualità farà il lavoro? I controsoffitti in pietra lavica a 190€ al m2 sono davvero molto meglio dei controsoffitti in solid surface a 63€ al m2?

    Se sei veramente creativo, potresti persino pensare di utilizzare armadi di recupero e altri materiali per creare un look da cucina vintage che sia allo stesso tempo unico ed economico.

  • 03

    Passaggio 2: progettazione e pianificazione

    Con un'idea realistica di ciò di cui hai bisogno in una nuova cucina e una mentalità di determinata flessibilità, puoi iniziare a fare un brainstorming e iniziare a mettere a punto un piano concreto e realizzabile per la tua nuova cucina.

    5 piani cucina di base: inizia con un successo comprovato

    Perché reinventare la ruota? Mentre hai una vasta gamma di possibilità, utilizza uno dei cinque piani di design della cucina classica. Per facilità di movimento, tutti i piani rappresentano una qualche forma di quel classico modello di flusso di lavoro, il triangolo della cucina.

    • Il design a una parete
    • Il design del corridoio
    • Il design a forma di L.
    • Il design a doppia L
    • Il design a forma di U.

    Con ogni probabilità, uno di questi piani di design della cucina classica sarà la scelta logica per la tua nuova cucina. Da lì, puoi esaminare una serie di risorse per aiutare a sviluppare disegni e progetti reali per la tua cucina:

    • Software di progettazione di cucine: un software di progettazione di computer economico ti aiuta nel difficile compito della pianificazione dello spazio.
    • Pacchetti di design basati su libri : disponibili nelle librerie, questi kit hanno fustelle di cartone che rappresentano armadi ed elettrodomestici. Posizionare i punch-out su una griglia della cucina ti aiuta a visualizzare realisticamente lo spazio disponibile.
    • Designer di cucine: i designer di cucine che lavorano presso aziende di bricolage o negozi di design di cucine in genere progettano la tua cucina gratuitamente. Tuttavia, ti guideranno verso i loro fornitori e le loro squadre di lavoro. I designer indipendenti avranno la massima libertà e potrebbero darti il miglior prodotto perché hanno meno restrizioni. Tuttavia, ti addebiteranno i loro servizi, a ore o come percentuale del costo del progetto.
    • Appaltatori generali: gli stessi GC che gestiscono i progetti di ristrutturazione della cucina potrebbero essere in grado di assisterti nelle prime fasi della pianificazione della cucina, sebbene la loro assistenza alla progettazione non verrà dettagliata finché non li assumerai. Ma la maggior parte dei GC che fanno offerte per un lavoro offriranno suggerimenti e forse anche pianificano schizzi come parte delle loro proposte. Anche solo parlare con gli appaltatori può aiutarti a chiarire i tuoi piani.
  • 04

    Passaggio 3: assumere appaltatori. O no.

    Sia che tu abbia creato il tuo progetto di cucina da solo o abbia lavorato con un professionista del design, una volta che ti sei stabilito su un layout di cucina e hai sviluppato i disegni, è il momento di prendere l'importante decisione su chi assumere per trasformare quelle idee in realtà. Ci sono tre opzioni:

    • Assumere un GC (general contractor). Si tratta generalmente di imprese di costruzione / costruzione specializzate nella gestione di grandi progetti dall'inizio alla fine. Possono variare da piccole aziende con due o tre persone, a grandi aziende con decine di dipendenti. Nelle grandi aziende, la commissione addebitata dal GC varia dal 15 al 25 percento del costo totale del lavoro. I GC più piccoli sono spesso attività di proprietario / operatore in cui il proprietario può eseguire da solo una buona parte del lavoro, possibilmente uno o due falegnami del personale, quindi subappaltare lavori specializzati, come cablaggi, tubature e installazione di piastrelle. Un appaltatore proprietario / operatore con una buona esperienza è una scelta eccellente per un progetto di ristrutturazione della cucina poiché i loro costi generali sono generalmente molto inferiori rispetto alle aziende più grandi. Questi imprenditori più piccoli di solito non addebitano una commissione, poiché i loro costi sono calcolati nelle stime complessive del lavoro.
    • Fallo da solo. All'altra estremità della scala stai facendo tutto il lavoro pratico da solo. Questa è un'alternativa pratica se sei un fai da te molto esperto, perfettamente informato in tutte le abilità richieste e se hai molto tempo libero per fare il lavoro. Ma questa non è un'opzione per i deboli di cuore, perché la ristrutturazione della cucina è un grande progetto. Non è raro che un fai-da-te che affronta un'importante ristrutturazione della cucina si ritrovi un intero anno in un progetto con la fine ancora a mesi di distanza. Un buon fai-da-te, tuttavia, può dimezzare i costi del progetto facendo tutto il lavoro.
    • Assumi i tuoi subappaltatori. Una strategia di compromesso consiste nel servire voi stessi come vostro GC-individuazione, assunzione e supervisione dei singoli subappaltatori (falegnami, idraulici, elettricisti, professionisti della pavimentazione, ecc.). Questo può farti risparmiare un bel po 'di soldi su un progetto gestito da GC, ma richiede un notevole sforzo per gestire il flusso di lavoro e supervisionare i vari subappaltatori. Un vantaggio di questo approccio, tuttavia, è che puoi scegliere di affrontare personalmente alcuni aspetti del lavoro per risparmiare denaro. ad esempio, puoi scegliere di eseguire tu stesso la demolizione, quindi assumere falegnami per le strutture, i cablaggi e gli impianti idraulici, quindi eseguire tu stesso le installazioni di pavimenti e armadi.

    Permessi di costruzione

    Nel momento in cui sei pronto per assumere un imprenditore generale o iniziare il lavoro da solo, è il momento di richiedere i permessi. I permessi devono essere ottenuti da diverse agenzie. La tua città o contea può amministrare i permessi elettrici, idraulici e di costruzione. La tua compagnia idrica potrebbe anche dover consentire qualsiasi lavoro relativo all'approvvigionamento idrico e al drenaggio. Se un appaltatore generale si occupa della ristrutturazione, otterrà tutte le autorizzazioni necessarie. Se lo fai da solo, inizia chiamando la tua città locale o la tua contea.

  • 05

    Passaggio 4: prepararsi a vivere senza cucina

    Prepara piani di emergenza per i pasti durante il periodo in cui la tua cucina non è operativa. Con alcune ristrutturazioni della cucina, l'impianto idraulico e gli elettrodomestici potrebbero essere operativi per alcune parti del progetto. Più spesso, però, la tua cucina, il lavandino e altri elettrodomestici saranno scollegati e assenti per almeno un breve periodo, o forse anche molte settimane, mentre la tua cucina è in fase di ristrutturazione.

    Prendi accordi per vivere senza la tua cucina per tutte le settimane in cui sarà fuori uso. Potresti riuscire a cavartela se sposti alcuni elettrodomestici in un'altra stanza e allestisci una cucina informale per tutta la durata. Una sala ricreativa o un bar di casa con un lavandino può servire come spazio per cucinare e mangiare per questo periodo. Se prepari un certo numero di pasti in anticipo e li conservi in un congelatore, non avrai bisogno di altro che un forno a microonde per riscaldarli per i pasti.

    Questo potrebbe essere un momento in cui mangi più pasti al ristorante, o un momento in cui ti ritrovi a unirti ad amici e parenti simpatici per i pasti a casa loro: è probabile che gli inviti siano se ti offri di cucinare per loro.

  • 06

    Passaggio 5: demolizione

    Con tutta la preparazione fuori mano, il primo vero passo è rumoroso e disordinato, e può essere anche divertente.

    Che sia fatto da te o dall'equipaggio dell'appaltatore generale, rimuovere i vecchi elettrodomestici e strappare i vecchi materiali è il primo passo sulla strada per la nuova cucina. Questo può essere un duro lavoro fisico, ma non è particolarmente complicato a meno che la demolizione non comporti la rimozione di muri portanti.

    Questa potrebbe essere una parte del progetto che scegli di fare da solo. In tal caso, ricordarsi di indossare indumenti di sicurezza e prendere precauzioni se esiste la possibilità che sia presente vernice a base di piombo o amianto. Questi materiali richiedono una manipolazione speciale. E se stai eseguendo la demolizione da solo, dovrai predisporre un cassonetto scarrabile o altri mezzi per trasportare i detriti e tutti gli elettrodomestici scartati.

  • 07

    Passaggio 6: costruzione strutturale

    Con la demolizione completa, una tipica ristrutturazione della cucina inizia sul serio con la squadra di falegnameria dell'appaltatore che esegue qualsiasi lavoro di inquadratura necessario per il progetto. A seconda della configurazione della tua nuova cucina, ciò potrebbe comportare alcune attività di costruzione molto importanti. Stai aggiungendo o sostituendo finestre? O rimuovere le finestre per aumentare lo spazio nell'armadio? Abbattere i muri per aprire la cucina al resto della casa? Anche i piccoli progetti di ristrutturazione della cucina potrebbero richiedere il rafforzamento dei travetti per supportare elettrodomestici più pesanti o built-in come un'isola della cucina.

    Le ristrutturazioni di cucine restituiscono una buona parte del loro costo in una migliore equità domestica
    Le ristrutturazioni di cucine restituiscono una buona parte del loro costo in una migliore equità domestica, ma non tutto.

    Il lavoro di inquadratura è qualcosa che molti fai da te esperti possono fare da soli, lavorando secondo i piani di costruzione che sono stati sviluppati durante le fasi di progettazione.

  • 08

    Passaggio 7: impianto idraulico, cablaggio e HVAC

    Dopo il lavoro di inquadratura, il passaggio successivo è l'esecuzione di tubi idraulici nuovi o reindirizzati, cablaggio e condutture HVAC da eseguire. Questo processo è noto come fase di rodaggio meccanico ed è normalmente eseguito da idraulici autorizzati, elettricisti e professionisti HVAC assunti dall'appaltatore generale o da un proprietario di casa che svolge quel ruolo.

    Se stai facendo il lavoro da solo e impari man mano che procedi, sarà lento. L'impianto idraulico e il cablaggio non sono mestieri che impari dall'oggi al domani e le cucine di solito richiedono molte nuove tubature e cablaggi. Gli attuali requisiti di cablaggio del codice per le cucine possono significare che devono essere installati diversi circuiti completamente nuovi. La complessità del lavoro ei rischi intrinseci se il cablaggio e l'impianto idraulico non vengono eseguiti correttamente significa che tutti, tranne i più abili fai-da-te, vorranno subappaltare questo lavoro a professionisti, che possono svolgere il lavoro con notevole rapidità.

    Impianto idraulico sgrossato

    A meno che il progetto della cucina non implichi semplicemente la sostituzione di un lavello, una lavastoviglie e un frigorifero nelle stesse posizioni, normalmente ci sarà qualche deviazione delle linee di approvvigionamento idrico e di scarico verso nuove posizioni. Anche se gli infissi rimangono nello stesso punto, questo è un buon momento per aggiornare eventuali vecchi tubi idraulici: i tubi in acciaio zincato possono essere sostituiti con PEX, ad esempio. Le modifiche all'impianto idraulico possono essere piuttosto complesse, ad esempio se si sposta un lavandino su un'isola centrale della cucina.

    Quando il rodaggio dell'impianto idraulico è completato, riceverà la prima delle due ispezioni obbligatorie per i requisiti di autorizzazione. L'ispettore esaminerà l'installazione mentre le superfici della parete sono ancora rimosse per assicurarsi che sia stata eseguita secondo il codice. Se hai svolto questo lavoro da solo, è tua responsabilità organizzare l'ispezione.

    Cablaggio approssimativo

    Per quanto complesso possa essere l'impianto idraulico, gli aggiornamenti del servizio elettrico per una grande ristrutturazione della cucina potrebbero essere ancora più ampi. Le cucine moderne hanno carichi elettrici molto pesanti e il codice può richiedere fino a sette circuiti o più. Per alimentare efficacemente una grande cucina moderna, la tua casa dovrebbe avere un servizio di almeno 200 amp. Ciò significa che molti progetti di ristrutturazione della cucina richiedono che un elettricista aggiorni l'intero servizio elettrico della casa.

    Mentre l'elettricista conduce i nuovi circuiti in cucina, probabilmente abbandonerà qualsiasi cablaggio esistente in cucina a favore di eseguire nuovi cavi per tutti i circuiti della cucina. Anche in questo caso, l'installazione approssimativa del cablaggio dovrà essere rivista e approvata dall'ispettore prima che il progetto possa passare alla fase successiva.

    HVAC approssimativo

    Sebbene non sia sempre necessario, qualsiasi nuova canalizzazione HVAC richiesta dal progetto viene eseguita nello stesso momento in cui vengono completati i lavori di cablaggio e idraulica. L'installazione di condutture in lamiera viene solitamente eseguita da un appaltatore HVAC che comprende la fisica del flusso d'aria e può posizionare i nuovi registri di sfiato e i registri di ritorno dell'aria fredda nelle posizioni più efficaci.

  • 09

    Passaggio 8: finitura di pareti e soffitti

    Con il passaggio successivo, la cucina inizierà la transizione da una zona di battaglia a qualcosa che assomiglia a una cucina.

    Una volta completati e superati dall'ispettore i lavori di idraulica, cablaggio e HVAC, le pareti e i soffitti possono essere chiusi. Le pareti esterne saranno coibentate con fibra di vetro per fornire un cuscinetto tra la cucina e le intemperie. Con le cavità del muro accessibili, questo è un buon momento per installare un isolamento di alta qualità.

    Successivamente, il muro a secco viene appeso e le cuciture vengono nastrate e rifinite. Pareti e soffitti sono ora innescati e dipinti. Se i soffitti vengono testurizzati, la trama viene ora applicata.

    L'isolamento, l'installazione del muro a secco e l'adescamento e la finitura di pareti e soffitti sono tutte attività che i proprietari di casa possono svolgere da soli per risparmiare denaro. Tieni presente, tuttavia, che i professionisti possono svolgere questo lavoro molto rapidamente e sono relativamente poco costosi.

  • 10

    Passaggio 9: posa della pavimentazione

    L'installazione del pavimento è una delle ultime fasi prima dell'installazione di armadi, apparecchi e dispositivi. Normalmente viene conservato fino alla fine per evitare l'usura della nuova pavimentazione.

    Se il progetto è gestito da un appaltatore generale, i suoi subappaltatori di pavimenti arriveranno ora per eseguire l'installazione. Il tempo necessario (così come la spesa) dipenderà dal tipo di pavimentazione scelta.

    • Il foglio di vinile è la scelta di pavimentazione meno costosa e di solito può essere posato in un giorno. I fai-da-te possono fare questo lavoro, ma poiché il tempo di lavoro richiesto non è eccezionale, l'installazione professionale non è molto costosa.
    • La piastrella di ceramica richiede una base di pannello di supporto in cemento, a cui la piastrella viene incollata con malta sottile. La piastrella viene quindi stuccata. Anche con piastrelle poco costose, l'installazione professionale può essere costosa a causa dell'esteso lavoro richiesto. I fai-da-te in grado e disposti a fare questo lavoro possono ottenere buoni risparmi sui costi.
    • Il legno ingegnerizzato sembra un legno massiccio (la sua finitura superficiale è in vero legno), ma è molto meno costoso. Le assi a linguetta e scanalatura sono relativamente facili da installare per i fai-da-te.
    • Il pavimento in laminato è una scelta molto popolare per le cucine a causa del prezzo basso e della facilità di installazione. Alcune forme non sono consigliate per luoghi umidi come le cucine. Le assi in laminato sono facili da installare per i fai-da-te.
    • Legno massiccio: il legno duro è meno popolare perché l'acqua può deformarlo se non viene asciugato rapidamente. Tuttavia, con la dovuta cura, è una valida scelta per la cucina. Gli installatori possono posare la legna in un pavimento della cucina di medie dimensioni in tre giorni. Installare da soli i pavimenti in legno è un progetto fai-da-te molto difficile.
  • 11

    Passaggio 10: installazione di armadi e controsoffitti

    Mentre la ristrutturazione della cucina si avvicina alla fine, i falegnami di finitura installeranno gli armadietti e i controsoffitti.

    L'appendere un mobile richiede pazienza. Il tuo fornitore di mobili locale dovrebbe avere squadre di lavoro che possono appendere i tuoi armadi, di solito per un periodo di un giorno o due. Se stai subappaltando il lavoro, qualsiasi falegname competente può svolgere questo lavoro. Oppure puoi farlo da solo, anche se avrai bisogno di aiutanti per farlo.

    Anche se sembra abbastanza facile, installare i controsoffitti è più difficile di quanto sembri. I controsoffitti in piastrelle di ceramica sono probabilmente installati meglio dai professionisti delle piastrelle che potrebbero anche installare il pavimento in piastrelle di ceramica. Se stai utilizzando materiali artificiali, come Silestone, Formica o Corian, potresti non avere nemmeno l'opzione di installazione fai-da-te, poiché questi materiali sono difficili da acquistare anche per i fai-da-te. Questi materiali a superficie solida devono essere fabbricati e installati da produttori autorizzati affiliati ai produttori. I controsoffitti in granito, marmo e quarzo sintetico sono così pesanti che l'opzione migliore è farli installare dal negozio che li ha fabbricati secondo le tue specifiche.

    Poiché i controsoffitti devono essere installati perfettamente in piano e in piano, una buona installazione dipende da mobili base perfettamente in piano e saldamente ancorati.

  • 12

    Passaggio 11: installazione di elettrodomestici, impianti idraulici e cablaggi

    Sei al penultimo giro: installazione di elettrodomestici e collegamenti finali di impianti idraulici e di illuminazione. Gli elettrodomestici vengono consegnati e messi in posizione, e l'idraulico torna per collegare la lavastoviglie e la fornitura d'acqua del frigorifero e per installare e collegare il lavello e la rubinetteria. L'elettricista torna anche per installare i corpi illuminanti e collegare interruttori e prese e le coperture delle condutture sono installate.

    Alcuni o tutti questi lavori possono essere eseguiti dai proprietari di case, ma se i professionisti sono stati utilizzati per le fasi precedenti del lavoro di cablaggio e impianto idraulico, i collegamenti finali fanno normalmente parte del lavoro appaltato.

  • 13

    Passaggio 12: ispezioni e ultimi ritocchi

    Con tutte le attività di rimodellamento completate, è ora il momento degli ultimi ritocchi:

    Se stai lavorando con un appaltatore generale, fai un giro e crea un elenco di tutti i dettagli che non soddisfano la tua completa soddisfazione. Discutere di questo elenco di punch con il tuo GC è una parte normale di qualsiasi progetto di rimodellamento e include cose come giunti di modanatura che non si adattano esattamente, riparazione di cicatrici e ammaccature sulle pareti che si sono verificate durante l'installazione dell'apparecchio, coperture della maniglia del rubinetto non ancora posizionate in atto, così come eventuali discrepanze importanti che potresti notare. Ora è il momento di assicurarti di essere soddisfatto di tutto il lavoro che è stato fatto.

    Alla fine del progetto, i tuoi permessi dovranno essere "finalizzati", ovvero i vari ispettori dovranno visitare la tua cucina, rivedere i lavori e timbrare la tua domanda di permesso "definitivo". Se hai lavorato con appaltatori, normalmente si organizzano le ispezioni richieste, ma se hai svolto il lavoro da solo, sei incaricato di contattare gli ispettori per finalizzare i permessi.

    Un buon imprenditore impiega un addetto alle pulizie specializzato nella pulizia di edifici. Se lo fai da solo, concediti una pausa e assumi una donna delle pulizie per pulire la tua cucina.

    E ora la tua cucina è finita! Goditi il nuovo spazio e la comodità e sentiti bene per aver fatto una delle migliori scelte di ristrutturazione della casa!

FacebookTwitterInstagramPinterestLinkedInGoogle+YoutubeRedditDribbbleBehanceGithubCodePenWhatsappEmail